Blog: http://Pupazzi.ilcannocchiale.it

Suicidio ad 11 anni



Ora spiegatemi quale società marcia può mai costringere un bimbo di 11 anni a suicidarsi.
Suicidarsi perché veniva costantemente chiamato "Frocio".
Come riporta la CNN, Jaheem Herrera si è impiccato in camera sua perché non ce la faceva più. Era stanco, stanco di essere chiamato faggot tutti i giorni, senza che nessuno, a scuola, tra professoroni e consulenti, facesse niente. Niente.
Ditemi come si fa a vivere avendo sulla coscienza la morte di un bambino. Fossi uno dei genitori di quei ragazzini che lo hanno spinto a tale gesto, mi farei troppo schifo nel guardarmi allo specchio. Schifo perché non sono stato capace di insegnare che offendere qualcuno in maniera così aggressiva è fare del male, lasciare una ferita che difficilmente si rimargina. A maggior ragione, poi, se l'offesa in questione, "faggot" per l'appunto, è
l'apice dell'ignoranza.

Vergogna, davvero. Siete voi i responsabili di tutto ciò. Almeno, adesso, prendetevi le vostre responsabilità e permettete ai vostri figli di avere un cervello.

Pubblicato il 24/4/2009 alle 12.31 nella rubrica Storia.

Il Cannocchiale, il mondo visto dal web