Blog: http://Pupazzi.ilcannocchiale.it

Fini Vs Berlusconi sulle Donne e TV



La notizia è curiosa. Curiosa perché rivela una distanza, almeno finché non sarà ovviamente del tutto smentita, tra ciò che Berlusconi ha di più caro (le donne e la TeleVisione), ed il modo di pensarne a riguardo di Gianfranco Fini.

La Fondazione FareFuturo, infatti, dirige a Berlusconi parole non proprio tenerissime. Si scrive, sulle donne, che "Le donne non sono gingilli da utilizzare come specchietti per le allodole, non sono nemmeno fragili esserini bisognosi di protezione e promozione da parte di generosi e paterni signori maschi, le donne sono, banalmente, persone. Vorremmo che chi ha importanti responsabilità politiche qualche volta lo ricordasse". Un duro affondo diretto al cuore stesso di Berlusconi, che ha avuto la brillante idea di presentare al Parlamento Europeo persone nuove, politici donne della nuova generazione. Ovviamente si parla della Rossa del Grande Fratello, una Letteronza, un'attrice di Incantesimo. Persone che, si può tranquillamente dire, dentro la politica e ben informate. Soprattutto, ben formate. In tutti i sensi.

E Fini? Fini non smentisce, tende soltanto ad edulcorare la pillola sostenendo che sono parole  comprensibili ma eccessive. Fini ha imparato dal maestro del "sono stato frainteso". Eppure, non gliene facciamo una colpa.

Fini, ormai da qualche tempo, sta facendo di tutto per rendersi indipendente da Berlusconi. Teme, e ne ha ben ragione, che qualora Berlusconi dovesse affondare, lui sarebbe il primo ad esserne rovinato, rischiando quella certezza che si ha da anni di Fini quale successore leader del panorama di destra. Insomma, anche se l'età avanza non solo per l'anziano Primo Ministro, ma anche per il Presidente della Camera, è pronto a prendere le redini di quel carrozzone quando sarà il momento.
E, diciamocelo, in alcuni casi lo fa anche piuttosto bene.



Pubblicato il 27/4/2009 alle 19.57 nella rubrica Politica.

Il Cannocchiale, il mondo visto dal web